SERIE D: La Nova fa en plein

Sabotino Basket 81: Pagano 14, Caldarozzi 6, Croatto 2, Saggese 6, Cimino 11, Silvestri 21, Cassandra 10, Tricarico 3. All. Gallo; A.A. Rubinato
Nova Basket Ciampino 87: Vento n.e., Attianese 1, Basile 2, Sciaudone 11, Martucci 14, Gori 2, Pistorio 6, Tshisol 10, Pichini n.e., Vallario 2, Tebaldi 37, Angelini 2. All. Dragone.
La Nova Basket Ciampino vince anche sul campo del Sabotino Basket e rimane a punteggio pieno, a metà della fase promozione. La squadra castellana, quindi, ha incontrato tutte le contendenti del proprio girone ed ha vinto con tutte. Ciò è abbastanza rassicurante per il prosieguo del torneo, anche perché nel girone di ritorno avrà il vantaggio di giocare una partita in più tra le proprie mura.
Che quella di Latina fosse una trasferta difficile lo avevamo detto in occasione della presentazione dell’incontro.
Non è semplice giocare al termine di una giornata lavorativa contro una formazione giovane che ha nell’aggressività difensiva e nella velocità di gioco le sue migliori qualità. Infatti i padroni di casa partono subito forte e colgono gli amaranto impreparati. Gli ospiti sono immobili in difesa ed in attacco stentano a trovare giocate fluide, senz’altro merito anche della difesa bianco verde, con tante palle perse per mancanza di idee vincenti.
Così al primo riposo il Sabotino è già in vantaggio di 7 punti (25-18) e dopo altri 6 minuti raggiunge il massimo vantaggio (43-26). Finalmente la difesa ospite comincia a dare segnali di vita, limitando gli attacchi avversari e dando inizio a veloci ribaltamenti.
Si va allora all’intervallo lungo con un divario di 11 lunghezze (47-36), ridotte a 4 (50-46) dopo 2’ della ripresa ed azzerato all’8° della 3^ frazione (65-65). Le due squadre procedono testa a testa, alternandosi al comando, senza riuscire ad andare oltre un possesso di vantaggio.
A 28” dal termine Tebaldi inventa una tripla (81-84), mentre la risposta di Pagano da oltre l’arco finisce sul ferro, costringendo i padroni di casa a ricorrere al fallo sistematico.

All’avvio della gara coach Dragone schiera Basile, Gori, Martucci, Tebaldi e Vallario, mentre il suo collega porta in panchina solo 8 atleti.
La partenza è traumatica per la Nova che in 55” subisce 3 tiri da oltre l’arco (Caldarozzi e 2 di Pagano) e costringe il proprio allenatore al 1° time-out. La strigliata non cambia molto le cose in campo.
La difesa ad uomo è troppo statica e facilmente bucata dalle belle azioni del Sabotino orchestrate da Pagano, tra i migliori nel 1° tempo. La squadra di casa è molto aggressiva in difesa e gli amaranto non riescono a trovare sbocchi, sopravvivendo soprattutto grazie alle individualità di Tebaldi e Martucci (7 punti a testa).
Nel 2° quarto i castellani passano a difendere a zona, ma è sempre il Sabotino a tenere le redini dell’incontro. I pontini arrivano prima su ogni pallone sporco ed il vantaggio di 17 punti del 6° minuto è più che meritato, con Silvestri realizzatore di 11 punti nella frazione.
Due veloci transizioni concluse su Thisol (un canestro ed 1 su 2 dalla lunetta) ed una tripla di Tebaldi stanno a significare, però, che la Nova non sì è ancora arresa (43-32). Le cose cominciano a cambiare soprattutto in difesa, così i ciampinesi recuperano altri due palloni conclusi velocemente a canestro da Sciaudone.

All’avvio del 2° tempo la Nova appare da subito più determinata ed in partita. La tensione difensiva cresce ulteriormente, concedendo ai sorvegliati speciali Pagano e Silvestri solo 2 punti a testa nei restanti 20 minuti.
In attacco non è la bella e divertente Nova vista nelle partite precedenti, ma è una squadra comunque efficace che sa far valere il tasso tecnico delle proprie individualità. Gli amaranto risalgono la china e a 3’ del 3° quarto si portano ad un solo possesso pieno con un gioco da 3 realizzato da Tebaldi (52-49) a cui risponde prontamente Cassandra da oltre l’arco. Ed è ancora da oltre l’arco con Cimino e Cassandra, che i padroni di casa tengono lontano gli ospiti (63-56) a -4’ dall’ultimo intervallo. Nell’azione successiva Martucci si libera bene del proprio avversario e realizza, ma s’infortuna alla caviglia e lascia il campo.
La difesa ospite ritorna ad uomo, intercetta palloni e vince ai rimbalzi, così dopo altri 2 minuti Tebaldi realizza il tiro libero del 65 pari, per tecnico alla panchina di casa. Ed è in perfetto equilibrio anche il punteggio con il quale inizia l’ultima frazione di gioco (69-69).
La partita rimane bella e vivace, con veloci ribaltamenti di fronte e cambi al comando, senza che nessuna delle due squadre riesca a distanziare significativamente l’altra, anche per una maggiore imprecisione al tiro sia dal campo sia dalla lunetta.

A 1’ e 30” dall’ultima sirena Saggese realizza un gioco da 3 (81-79) e dall’altra parte Tshisol impatta segnando a rimbalzo.
La Nova si schiera 2-3, Basile recupera palla e penetra dopo un coast to coast, ma l’appoggio al tabellone trova il ferro. Lo stesso capitano guadagna il rimbalzo e passa indietro a Tebaldi che, in precarie condizioni d'equilibrio, inventa la tripla del decisivo sorpasso a -28” (81-84).
Coach Gallo chiama time-out per riprendere il gioco nella metà campo avversaria. Dopo la rimessa Pagano cerca subito i punti del pareggio da oltre l’arco, ma il pallone si alza sul ferro. Tshisol è il primo a rimbalzo, subisce fallo e viene mandato in lunetta, per via del bonus, realizzando un solo canestro (81-85).

A 23” dalla fine, il Sabotino sfrutta anche l’ultimo time-out. Questa volta Pagano è stoppato oltre l’arco da Basile, il Sabotino recupera palla e va al tiro, ma Gori stoppa ancora, finché Tebaldi recupera palla aspettando il fallo degli ultimi 2 punti della gara.


Sergio Basile

Vai allo scout della partita


 


Condividi su:



www.novabasketciampino.it - 26/03/2017 19:54

Bacheca


Sponsor tecnico


Ultime Gallery inserite



Aforisma

 


Newsletter


Visite

Ospiti online 22



Powered by Ablaweb.Com Graphic Your website name