I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE C: Sconfitto il Vigna Pia

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/16-04-2018/serie-c-sconfitto-il-vigna-pia-600.jpg

Vigna Pia 66: Guadagnini 10, Forni, Biancaniello 2, Ralli 14, Troiani 6, Cavarocchi, Paolucci 10, Arrighini 2, Rosi 5, Bencini 15, Plateo, Araja 2. All. Fabbri. Ass.A. Pietrelli
Nova Basket Ciampino 75: Andreassi, Giaché 9, Pierantoni n.e., Attianese 10, Sciaudone 2, Martucci 6, Gori 5, Tshisol 5, Pichini, Vallario 5, Tebaldi 31, Angelini 2. All. Dragone. Ass. A. Gabrielli.

La Nova non sbaglia la prova e conquista la posta in palio nella sfida con il Vigna Pia. Ora tra le due formazioni ci sono 4 punti di differenza, con il vantaggio degli scontri diretti ad appannaggio dei castellani. A questo punto è difficile che la squadra romana possa contendere un posto per i play-off agli amaranto.
La squadra di coach Dragone ha vinto con merito, ma la vittoria è stata tutt’altro che agevole. Dopo una partenza determinata (15-26 al primo intervallo), la Nova si spegne un pò, ha difficoltà a trovare il canestro contro la zona avversaria ed in difesa subisce il veloce giro palla dei padroni di casa che nei primi minuti del terzo quarto rimettono in equilibrio l’incontro (35-35) e raggiungono il loro massimo vantaggio a 4 minuti dall’ultimo intervallo (43-39).
Tebaldi sale in cattedra e scuote i suoi con 8 punti personali consecutivi che riportano definitivamente avanti i propri colori (45-47), ma soprattutto rivitalizzano l’intera squadra. Dopo poco più di 1 minuto dell’ultimo quarto gli ospiti hanno un vantaggio di 12 punti (47-59) che li consente di contenere il ritorno degli avversari (63-68  a -2’ dal termine), finché il fallo sistematico messo in atto dai padroni di casa non fissa il risultato finale.

Recuperato Angelini, ma assente Cara, il Ciampino inizia con Angelini, Attianese, Gori, Tebaldi e Vallario. Parte forte la Nova, con 5 punti consecutivi del proprio play, inducendo poco dopo coach Fabbri al primo time-out sul punteggio di 2 a 9. Le cose non cambiano di molto, gli amaranto giocano bene, Gori ha la meglio sotto le plance e Giachè, entrato dalla panchina, fissa allo scadere il primo parziale con un canestro da oltre l’arco (15-26).
Il divario aumenta nel 2° quarto con buone azioni di Martucci per Thisol e Tebaldi per Martucci (17-31 a metà minitempo), ma la manovra degli ospiti è meno fluida e prolifera di fronte alla buona zona del Vigna Pia. I romani costruiscono buone azioni in attacco, ma risultano imprecisi al tiro. Ciò nonostante riescono a ridurre il divario negli ultimi 2 minuti con buoni canestri di Guadagnini, Paolucci e Bencini (28-35 al riposo lungo).
Il finale di tempo ha rinfrancato il Vigna Pia che alla ripresa dei giochi infligge un parziale di 7 a 0 ancora con Bencini e Guadagnini (35 pari dopo 1’ e 30”). La Nova cerca di reagire e va a segno con Attianese in penetrazione, ma incontra difficoltà nella costruzione ed in difesa è troppo molle, lasciando buoni tiri ai padroni di casa.
A metà del quarto, dopo che Angelini sottocanestro aveva realizzato molto bene battendo il proprio avversario (36-39), i padroni di casa mettono a segno un altro parziale di 7-0 (Araja, Ralli e Paolucci), con la Nova che invece perde 2 palle consecutive sull’altro fronte. Sul punteggio di 43 a 39 l’inerzia della partita sembra poter prendere la via di casa.
Tebaldi non è dello stesso avviso e da vero trascinatore prima mette a segno da oltre l’arco, poi ruba palla in difesa ed in contropiede guadagna 2 liberi che realizza e ancora, dopo un rocambolesco canestro di Paolucci, buca ancora la zona da oltre l’arco per il definitivo sorpasso (45-47 a -2’20”).
La Nova ora difende anche bene, chiude al tiro ed aggredisce le linee di passaggio. Vallario trova un altro canestro da 3, questa volta con l’aiuto del tabellone, e Giachè realizza in contropiede una palla intercettata dalla difesa. Si va all’ultimo riposo con il punteggio di 47 a 52, fissato da un canestro di Rosi al termine di una fase piuttosto concitata.
Nel 1° minuto dell’ultima frazione di gioco, è ancora Tebaldi che colpisce un’incolpevole difesa casalinga con un tiro da ben oltre l’arco e poi Giachè, che dalla lunetta porta il divario in doppia cifra per un fallo subito in contropiede, ancora una volta nato da una palla intercettata dalla difesa (47-57).
Quando, poco dopo, Tebaldi incrementa il divario con una bella penetrazione, la partita sembra segnata. Gli amaranto potrebbero allungare ancora, ma sprecano diversi contropiede. Invece il divario si mantiene intorno ai 2/3 possessi pieni, con gli ospiti solidamente al comando della gara, anche quando 2 liberi di Guadagnini lo riducono ulteriormente (63-68 a -2’). Da lì la Nova gioca con il cronometro, fino a che i padroni di casa non decidono di tentare l’infruttuosa carta del fallo sistematico.

Sergio Basile

Vai allo scout generale della stagione


Social

Ti potrebbe interessare anche:

SERIE C: Peccato!!!
18/05/2018 - 17:01

SERIE C: Vincere è possibile
17/05/2018 - 10:59

SERIE C: Playoff in salita
14/05/2018 - 18:58

SERIE C: La Nova ci crede
12/05/2018 - 12:49

SERIE C: La vigilia dei nostri "ragazzi"
11/05/2018 - 13:23

SERIE C: La Nova chiude al sesto posto
07/05/2018 - 15:41

SERIE C: Verso i play-ooff
05/05/2018 - 14:12

SERIE C: La Nova tra le migliori otto
30/04/2018 - 11:21