I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE C: Sconfitta a testa alta

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/26-02-2018/serie-c-sconfitta-a-testa-600.jpg

Pass Roma 95: Arbaci 5, Cianci G. n.e., Laureti 4, Lo Basso 16, Perna 8, Franceschina 21, Scagliarini, Grisanti 19, Procaccio F. 21, Cianci P., Di Giovanni 1, Provaroni. All. Bellucci, Ass.  A. Monnanni
Nova Basket Ciampino 79: Rega 2, Andreassi, Giaché 6, Attianese 10, Sciaudone 2, Fanelli, Gori 5, Tshisol 10, Pichini 2, Vallario 12, Tebaldi 26, Angelini 4. All. Dragone, Ass.A. Gabrielli

La Nova, senza gli infortunati Cara e Martucci, esce a testa alta dal Palapass, nonostante la sconfitta, troppo severa nel punteggio finale. La squadra amaranto gioca bene per lunghi tratti della partita, se non meglio. Guida il 1° quarto (15-23) e riconquista la testa della gara dopo 3’ del 2° tempo con un break di 0-7 (44-47). Ben presto, però, gli ospiti sono costretti ad inseguire a causa, soprattutto, delle felici conclusioni da oltre l’arco dei padroni di casa (45 punti nell’intero incontro). Nonostante il vantaggio capitolino raggiunga la doppia cifra all’ultimo riposo (68-58), i castellani rimangono ampiamente in partita fino a metà dell’ultima frazione (76-70), anche se la panchina corta sembra non poter garantire la continuità necessaria. Così, nei 2 minuti successivi, il Pass riesce a mettere a segno un parziale di 9 a 0 che legittima la propria vittoria e chiude la gara.
La Nova Basket interrompe qui la striscia positiva di 4 vittorie, ma la prestazione della squadra, unitamente alla voglia e alla grinta dimostrate, sono elementi che potrebbero consentire di porsi un ulteriore obiettivo agonistico, impensabile ad inizio stagione.

Inizia meglio la squadra di casa che con un gioco da 3 punti di Perna ed il primo canestro dalla distanza di Franceschina si porta sul 6-0. Poco dopo la Nova (con in campo Angelini, Attianese, Tebaldi, Tshisol e Vallario) comincia a trovare il ritmo della partita e soprattutto il gioco di squadra, con il quale ha la meglio sulla difesa avversaria. Dopo poco più di 4 minuti Vallario segna il primo sorpasso (7-8), ma è negli ultimi 3’ della frazione che gli amaranto allungano (0-10), chiudendo bene in difesa e procurandosi buoni tiri con Vallario, Tebaldi e Gori.
Il primo riposo fa male alla squadra ospite che alla ripresa del gioco perde troppi palloni in fase di costruzione, consentendo ai romani buone ripartenze. Quando il Pass riesce a proporsi in veloci transizioni (anche 4 contro 1) riesce più facilmente a superare la difesa avversaria. Dopo quasi 3’ Procaccio riporta avanti i suoi (24-23), ma solo pochi secondi dopo, una penetrazione di Tebaldi dà il via ad un testa a testa tra le due formazioni, fino ad 1’ e 30 dal riposo lungo (39 pari). Coach Dragone ha da tempo iniziato le rotazioni e la sua squadra si affida soprattutto al suo bomber (suoi 11 dei 17 punti del quarto). La 6^ tripla casalinga (questa volta ad opera di Laureti) e la realizzazione di 2 liberi, a cui si contrappone un solo punto dalla lunetta per la Nova, consentono al Pass di essere in vantaggio a metà gara (44-40).
Questa volta l’intervallo fa bene alla Nova che, in 3 minuti, sotto la guida di un ottimo Attianese, ribalta il risultato (44-47), inducendo coach Bellucci ad un obbligato time-out. Il Pass ritorna in campo con un altro piglio e a poco più di metà frazione si riporta a 2 possessi di vantaggio con un’altra tripla di Franceschina (53-49). La Nova costruisce buone azioni in attacco e chiude anche bene la propria area, ma lascia troppa libertà al tiro dalla distanza. Così la squadra capitolina risponde ai canestri avversari con 3 tiri consecutivi da 3 punti (Procaccio e Grisanti) e realizza sulla sirena un contropiede letteralmente regalato dai castellani (68-58).
La Nova non demorde e riprova a rientrare in partita trovando buone giocate su Tshisol, Tebaldi e Giachè che dopo 2 minuti riduce lo svantaggio a 2 possessi (70-66), ma questa volta è Lo Basso che, sempre da oltre l’arco, ricaccia indietro la formazione amaranto. A metà frazione un lampo di Vallario mantiene vive le velleità del Ciampino (76-70), ma è evidente che la squadra non riesce più ad esprimersi agli stessi livelli.
Il Pass ha quindi buon gioco ad opporsi agli attacchi amaranto e a trovare più agevolmente la via del canestro con Procaccio, Lo Basso e Franceschina (85-70). Quando, a poco più di 2 minuti dal termine, il tabellone indica 87 a 73, la partita è virtualmente terminata e coach Dragone mette in campo il resto della panchina.

Sergio Basile

Vai allo scout generale della stagione  


Social

Ti potrebbe interessare anche:

SERIE C: Peccato!!!
18/05/2018 - 17:01

SERIE C: Vincere è possibile
17/05/2018 - 10:59

SERIE C: Playoff in salita
14/05/2018 - 18:58

SERIE C: La Nova ci crede
12/05/2018 - 12:49

SERIE C: La vigilia dei nostri "ragazzi"
11/05/2018 - 13:23

SERIE C: La Nova chiude al sesto posto
07/05/2018 - 15:41

SERIE C: Verso i play-ooff
05/05/2018 - 14:12

SERIE C: La Nova tra le migliori otto
30/04/2018 - 11:21

Comunicazioni