I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE C: La Nova ce l'ha fatta

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/12-02-2018/serie-c-la-nova-ce-l-ha-fatta-600.jpg

Nova Basket Ciampino 92: Rega n.e., Andreassi n.e., Giaché 14, Attianese 7, Martucci, Gori 1, Cara 18, Tshisol 5, Pichini, Vallario 3, Tebaldi 34, Angelini 10. All. Dragone. Ass. A. Gabrielli
Carver Cinecittà 89: Stravato 2, Brusaporci 8, Fabrizi 11, Benincasa 10, Segatori 3, Martucci 8, Guiducci 8, Pagnanelli 8, Costantini 4, Bini 28, Nacca, Milanese. All. Bramonti. Ass. A. Rossi

La Nova Basket Ciampino ha vinto l’ultima gara della Fase di qualificazione contro la Carver Cinecittà, ha confermato, così, il suo 5° posto in classifica e ha conquistato meritatamente la salvezza, obiettivo stagionale. Gli amaranto hanno coronato un girone di ritorno eccellente, in cui hanno vinto 7 delle 9 partite, secondi solo alla capolista Fortitudo e al pari dell’Albano; hanno guadagnato l’accesso alla Fase promozione del campionato e, infine, vincendo la squadra romana, inizieranno la seconda parte del campionato con 8 punti, 2 in più proprio sugli ultimi avversari. Meglio di così…..
Però, come ci si aspettava, è stata una partita di sofferenza. La Nova non ha ripetuto la bella gara di domenica scorsa. L’importanza della posta in palio ha condizionato il rendimento di qualche  amaranto, esaltandone, invece, quello di altri. Da questa miscela ne è uscita una prestazione tutta volontà e concretezza che ha trascurato l’estetica del gioco, consentendo, però, di tenere la testa avanti per quasi tutta la partita e di riacciuffarla per i capelli negli ultimi istanti del tempo regolamentare, dopo che, a poco più di 3 minuti dalla fine, gli ospiti erano riusciti a ribaltare svantaggio ed inerzia, portandosi a 4 punti di vantaggio.
Ed è sempre la stessa formula che ha permesso alla squadra di casa di finire avanti il successivo equilibrato overtime, dove a decidere negli ultimi secondi è stata anche un’ottima difesa, capace di annullare 2 consecutivi possessi avversari.

Coach Dragone porta con sé gli stessi 12 dell’ultimo turno, ma nel quintetto d’avvio sostituisce Pichini con Attianese, schierandolo con Angelini, Cara, Tebaldi e Vallario.
La Carver fa girare bene la palla, ma trova una difesa attenta quando schierata; va meglio quando la sorprende in transizione. I padroni di casa sono meno corali e vivono delle iniziative di Tebaldi ed Attianese. La partita è equilibrata e piacevole per la prima metà del quarto (10-9 dopo 5’), poi le squadre si contraggono e sbagliano molto, andando al primo riposo con uno striminzito 14-13.
La squadra ospite si presenta meglio alla ripresa dei giochi e nei primi 2’ e 30” prova ad allungare (18-25), dopo un break di 0-8 inflitto con 2 triple di Fabrizi ed un contropiede di Martucci G.. Gli amaranto passano a zona 3-2 e trovano ben presto il bonus che sfruttano al meglio, impegnando la difesa avversaria in 1contro1 e veloci penetrazioni. Otto punti dalla lunetta e due belle azioni Tebaldi-Tshisol, Pichini-Tebaldi riportano avanti i padroni di casa (33-29 a -2’) che, insistendo sulla stessa via, vanno al riposo lungo  con un possesso di vantaggio (38-35).
Nel 2° tempo le squadre si rispondono colpo su colpo e la partita rimane avvincente, mentre dagli altri campi arriva notizia che Fox e Rieti stanno vincendo le loro partite con margini rassicuranti. Dopo 4 minuti di gioco Benincasa accorcia a -1 (44-43), ma dopo altri 3 minuti Cara porta i suoi a +7 (56-49), realizzando da oltre l’arco. Giaché potrebbe ulteriormente incrementare il vantaggio, ma sbaglia entrambi i liberi assegnatigli per il 4° fallo di Pagnanelli. Invece è ancora la Carver a farsi sotto con un’altra tripla di Fabrizi (56-54 a -2’ e 30”).
Passando per il 62-57 di fine 3° quarto, la Nova raggiunge il massimo vantaggio dopo 1’ e 30 dell’ultima frazione (68-60), con Vallario che trasforma da oltre la linea dei 3 punti un assist servito da Pichini, e a - 6’ e 30” respinge indietro i biancorossi (72-66), che avevano ridotto lo svantaggio ad un solo possesso, con 4 punti consecutivi di Angelini, dalla lunetta dopo essere stato ben servito da Cara e su assist di Giaché.
Coach Bramonti chiama a sé i suoi e, al ritorno in campo, Bini prende in mano le redini della sua squadra. In poco più di 3 minuti la Carver infligge un parziale di 0 a 10, portandosi al comando con 2 possessi di vantaggio (72-76). La Carver gioca bene e anche se perde Brusaporci per 5 falli, riesce a mantenere le distanze, con Bini che realizza 4 punti consecutivi, dopo il momentaneo pareggio di Cara (78-82 a -1’ 10”). Nel possesso successivo è ancora Cara che realizza dalla lunetta (80-82) e quando alla Carver viene fischiata un’infrazione di passi, la Nova ha ancora 24” per riprendere la partita. Dopo 2 tiri consecutivi da oltre l’arco che Martucci e Tebaldi indirizzano sul ferro, Cara recupera il rimbalzo e penetra subendo fallo. Il 15 amaranto realizza entrambi i tiri dalla lunetta quando il tabellone segna 15 decimi al termine, prolungando l’incontro di altri 5 minuti.
Il supplementare comincia malissimo per i padroni di casa che perdono subito Cara per infortunio alla caviglia, ma dopo 2’ sono avanti di 4 punti con canestri di Tebaldi ed Angelini. Ancora una volta gli ospiti reagiscono e, nonostante perdano Pagnanelli per 5 falli individuali, pareggiano i conti con Costantini e poi Bini dalla lunetta a 2 lunghi minuti dalla fine.
Ora non si gioca più; gli arbitri fischiano tutto e si tira solo dalla lunetta. Prima Tshisol e poi Segatori lasciano il campo per falli, mentre entrambe le formazioni sprecano una delle 4 occasioni offertele dalla linea della carità; ma non Angelini che a -34” realizza entrambi i liberi per il 91-89.
Dopo una palla contesa che lascia il possesso alla Carver, la difesa castellana serra le fila costringendo l’attacco ospite a spegnarsi sul fondo a - 8”. Il time out di casa porta alla rimessa in fase d’attacco, dove Gori subisce fallo, ma dalla lunetta realizza un solo punto.
La squadra di Cinecittà ha ancora 6” per tentare il tiro del pareggio, ma la difesa della Nova chiude bene, Tebaldi recupera palla dal portatore avversario e subisce fallo sulla sirena. Il top score amaranto sbaglia entrambi i liberi, mentre in campo e sugli spalti è già festa.

Sergio Basile

Guarda le foto della partita

Vai allo scout generale della stagione 


Social

Ti potrebbe interessare anche:

SERIE C: Forza Nova, ancora un'altra
10/02/2018 - 12:01

SERIE C: La Nova al quinto posto
05/02/2018 - 17:34

SERIE C: Tutto nelle proprie mani
03/02/2018 - 08:38

SERIE C: La Nova al sesto posto
29/01/2018 - 20:56

SERIE C: Tanti motivi per vincere
27/01/2018 - 11:05

SERIE C: Ancora in corsa
22/01/2018 - 18:33

SERE C: Volata finale
20/01/2018 - 11:15

SERIE C: L'Albano si aggiudica il derby
15/01/2018 - 16:11

Comunicazioni