I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE D: Nova, 10.... e lode.

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/12-03-2017/serie-nova-lode-600.jpg

Fortitudo Anagni MMX 83: Capotorto 17, Ruggieri 21, Potenziani 1, D'Alessio, Datouwei 2, Di Mambro 23, Scarpelli, Capobasso 19, Faraoni, De Francesco. All. Stazi.
Nova Basket Ciampino 102: Attianese 11, Basile 6, Sciaudone 4, Martucci 21, Gori 8, Pistorio 11, Pichini, Vallario, Tebaldi 37, Angelini 4. All. Dragone.
Decima vittoria consecutiva per i ragazzi di coach Dragone che espugnano con merito il PalaBancAnagni. La Nova conduce la contesa sin dalle prime battute, senza strappi, ma incrementa lentamente e continuativamente il proprio vantaggio, dimostrando una costante superiorità.
E’ stata una gara bella e combattuta, perché se l’esito finale non è mai stato in discussione, la squadra di casa, ispirata dagli ottimi Capotorto e Capobasso, è rimasta in partita fino alla fine. Il primo vantaggio in doppia cifra per gli ospiti, infatti, è arrivato solo al 2° minuto del 3° quarto e tale era anche a 2’ dalla sirena finale. Gli amaranto hanno disputato una partita di grande partecipazione, giocando di squadra, soprattutto nel secondo tempo, e con intensità su ogni pallone.

Confermato il quintetto iniziale, costituito da Basile, Gori, Martucci, Sciaudone e Tebaldi, questa volta la Nova appare subito in partita e a metà quarto è avanti di +8 (7-15) con belle azioni e punti soprattutto di Basile e Martucci.
Così Stazi ricorre ai ripari con il primo time-out e dopo 1 minuto dalla ripresa dei giochi, le squadre sono nuovamente a contatto (14-15) grazie ai canestri di Capobasso e Di Mambro, dando il via ad una specie di fisarmonica che si ripeterà spesso nel corso dell’incontro. Si va quindi al 1° intervallo con gli ospiti avanti di solo 2 lunghezze (22-24), con Tebaldi che ha finalmente trovato i suoi primi punti personali.

Dopo 2‘ di equilibrio (27-27) e con le difese schierate ancora ad uomo, i castellani infliggono un parziale di 8-0, con 5 punti consecutivi di Attianese ed una tripla di Pistorio, che segnerà il loro primo vero distacco (27-35). Dragone pensa di sfruttare il momento positivo e passa a difendere 2-3, ma i padroni di casa riescono ad accorciare fino a 33-35 con i soliti Capobasso e Capotorto, seguiti da Datouwei, prima che un gioco da 3 di Tebaldi e la seconda tripla di Pistorio non ristabiliscano le distanze (33-40 a poco più di metà frazione).
La partita sale di ritmo con veloci ribaltamenti di fronte: Vallario recupera palla in difesa e dopo un coast to coast offre i 2 punti a Tebaldi; Attienese lo imita poco dopo ed è sempre in contropiede che Di Mambro realizza per i colori biancorossi (39-46 a -2’ dall’intervallo lungo). Il divario rimane pressoché immutato fino al termine del 1° tempo (44-50), chiuso da un canestro di Gori su bell’assist di Tebaldi.

All’avio del 2° tempo il ritmo rimane alto, con la Nova che aumenta l’intensità in difesa, nuovamente schierata a uomo. Dopo 1’e 30” sono sempre 6 le lunghezze di differenza, quando 2 veloci contropiedi targati Basile-Tebaldi portano per la prima volta in doppio cifra il vantaggio ospite (48-58).
Coach Stazi chiama ancora a consulto i suoi e l’Anagni si schiera 2-3 in difesa. La partita non cambia copione, quantunque gli ospiti incontrino delle difficoltà iniziali, dovute più alla fretta di tirare che non a costruire il miglior tiro.
Ciò nonostante, il divario tra le due contendenti si mantiene intorno alla doppia cifra, con il Ciampino, nel frattempo, passato a difendere 3-2. Ad 1’ dall’ultimo riposo, uno stremato Capobasso commette il suo 4° fallo personale e rientra in panchina, mentre Tebaldi, mandato in lunetta, realizza solo 1 dei 2 tiri liberi assegnatigli e Gori manda a canestro Martucci per il parziale di quarto di 65-74.

Dopo 1’ e 30” dell’ultima frazione, in cui stranamente non si segna, è Pistorio che realizza la sua 3^ tripla (65-77) a cui risponde Ruggieri per i padroni di casa (67-77).
L’Anagni ritorna ad uomo, ma Tebaldi segna anche lui da oltre l’arco e Capobasso commette il suo 5° fallo su Angelini che dalla lunetta porta a +15 il vantaggio dei suoi (67-82).
Ora, a poco più di metà minitempo da giocare, la differenza di punteggio delle due formazioni oscilla intorno ai 13 punti. I padroni di casa provano a giocarsi le ultime energie pressando alto e cercando tiri rapidi.
Il gioco è molto veloce, fatto soprattutto di contropiedi e transizioni che trovano impreparate le difese avversarie. A -4’ 30” Di Mambro realizza da 3, ma pochi secondi dopo è Sciaudone a rispondergli con la stessa giocata (74-89).
In meno di 2’ Tebadi e poi Pistorio concludono sul ferro buone occasioni, Di Mambro, invece, fa 2 centri e dall’altra parte Angelini realizza un canestro importantissimo, prima che Ruggieri faccia registrare la 9^ tripla di squadra, riportando l’Anagni a 10 punti dal Ciampino (81-91 a -2’45”).
Coach Dragone mette in campo Attianese e la Nova comincia, opportunamente, a gestire i tempi.
A 2’ dal termine il divario è sempre in doppia cifra (83-93) e l’Anagni, con la Nova in bonus, si affida al fallo sistematico. Gli amaranto fanno 6 su 8 dalla lunetta, prima che Attianese si costruisca e realizzi il suo ultimo tiro da oltre l’arco.

Sergio Basile

Vai allo scout della partita

Vai alle foto della partita

 


Social