I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

Serie D: La Nova Basket è prima in classifica

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/06-02-2017/serie-nova-basket-prima-classifica-600.jpg

Nova Basket Ciampino 71: Vento n.e. Attianese 4, Basile 10, Sciaudone 9, Martucci, Migani n.e., Gori 6, Tshisol 6, Pichini 2, Vallario 5, Tebaldi 25, Angelini 4. All. Dragone. A.all. Fantini-Mazzoni
Albano Basket 70: Porcaro 15, Lucidi ne, Giacomelli 5, Petroni ne, Cianfanelli A. ne, Hankir 2, Purificato 10, Afeltra 15, Cosentino 12, Tavano ne, Cianfanelli L. 11. All. Cipriani. A.all. Berna Berionni-Greco
Alla vigilia dell’incontro con l’Albano Basket, avevamo auspicato che la Nova facesse ricorso allo coesione del gruppo, allo spirito di squadra per poter aver ragione della più quotata avversaria. Così è stato. Gli amaranto hanno messo in campo il cuore, senza risparmiarsi, fino all’ultimo secondo, tutti, ed hanno vinto. Il Ciampino ha vinto meritatamente una gara che l’ha visto praticamente sempre avanti. 10 i punti di vantaggio al termine del 1° tempo (43-33), + 15 (54-39) a 4 minuti dall’ultimo intervallo, la Nova cede pian piano nell’ultimo quarto, complice un pò di stanchezza, ma anche sfortuna. E quando ad 1’ e 30” dal termine gli ospiti trovano il canestro del sorpasso (66-67), reagisce con fermezza, riappropriandosi di una vittoria che le spettava di diritto. Vincendo la formazione albanense, la Nova Basket si porta, solitaria, in testa alla classifica, ma per confermare il primato nel girone occorrerà vincere anche l’ultima partita, venerdì prossimo sul campo dell’Algarve. Nonostante l’orario ed il maltempo, il Palatarquini presenta una bella cornice di pubblico. Sulla panchina di casa è presente Attianese, al debutto stagionale, protagonista di una prestazione di personalità, assai incoraggiante, funestata solo da un infortunio alla caviglia occorsogli all’inizio dell’ultima frazione di gioco e la cui gravità sarà valutata in settimana. Coach Dragone inizia con Basile, Gori, Martucci, Sciaudone, Tebaldi e, dopo due triple di Afeltra e Cianfanelli L. (2-6 dopo quasi 3‘), è subito la Nova a prendere in mano le redini dell’incontro. Prima accorcia con Basile dalla distanza, e poi con Sciaudone, lo stesso Basile e Tebaldi, ruba palla ai portatori avversari e realizza in veloci contropiede (14-6 a metà frazione). La difesa concede però troppo da oltre l’arco (6 triple nei primi 15 minuti di gara), così Cianfanelli L. e Purificato trovano facili tiri da 3 punti e si va al primo riposo in parità (16-16), con l’impressione di aver raccolto molto meno di quanto seminato. All’avvio, il 2° quarto presenta gli stessi ingredienti: Tebaldi ruba palla e realizza in contropiede, Cosentino segna da 3 (18-19 dopo 1’ e 10”). Ma la Nova gioca meglio, fa viaggiare la palla e Attianese, ottimo il suo impatto con la gara, smista assist per Vallario e Angelini. Dopo altri 3 minuti i padroni di casa portano il loro vantaggio in doppia cifra (29-19), ma la sesta tripla rossoblu ne ferma la corsa, proprio appena riassunta la difesa a zona. Anche l’Albano passa a zona e, dopo un iniziale momento di difficoltà, gli amaranto riescono a superarla trovando punti con Thisol, Attianese e Pichini. L’Albano riesce comunque a rimanere attaccato (36-30), finché, nell’ultimo giro di lancette, Tebaldi per 2 volte ruba palla e s’invola verso il canestro avversario, completando poi la realizzazione di 7 punti consecutivi lanciato da Basile (43-30). Ci sono solo 5” da giocare, ma tanto basta alla distratta difesa casalinga per concedere a Purificato di realizzare l’ennesima tripla. Alla ripresa l’Albano si schiera ancora con la difesa a zona, mentre la Nova, dapprima a uomo, l’imiterà dopo qualche minuto, questa volta, però, alzandola più verso l’arco. La gara diventa anche tattica e i coach alterneranno più volte i diversi moduli difensivi nel prosieguo dell’incontro. La partita vive un momento di stallo per le difficoltà che gli attacchi incontrano nel superare le rispettive difese avversarie (45-37 a metà periodo), finché prima Sciaudone e poi Tebaldi non centrano, a loro volta, il canestro da oltre l’arco; un successivo gioco da 3 dello stesso Tebaldi fissa il massimo vantaggio per i suoi a 4’ dal riposo (54-39). Coach Cipriani fa riposare Afeltra e Cosentino ed è Porcaro che riesce a tenere in partita i suoi realizzando 9 punti consecutivi (59-49 a -1’). Un tiro dall’arco di Vallario gira un’infinità di volte lungo tutto il ferro prima di decidere di uscire fuori dal canestro, mentre Afeltra riduce lo svantaggio all’ultimo intervallo, realizzando su rimbalzo. All’avvio dell’ultima frazione di gioco gli ospiti partono più determinati, mentre la Nova rifiata. Tebaldi sbaglia un facile appoggio da sotto, ma Afeltra non ci sta ad imitarlo; Basile realizza in contropiede (61-53 dopo 2’ 30”), ma nei 2 minuti successivi, gli amaranto sbagliano qualche passaggio e qualche tiro libero, così l’Albano infligge un parziale di 7-0 che la porta ad 1 solo punto di distanza (61-60). La competizione è molto accesa. I padroni di casa reagiscono prima con Gori a rimbalzo e poi con Tebaldi da oltre l’arco su assist di Pichini, che si fa perdonare una palla regalata qualche secondo prima a Cosentino (66-62 a -2’ 30”). Il pubblico ospite si fa sentire ed insieme al proprio beniamino Afeltra spingono la loro squadra al sorpasso, con un altro tiro dalla distanza (66-67 a -1’ 30” dal termine). Finalmente il Palatarquini conosce anche il tifo locale. La risposta amaranto è immediata e dopo una bell’azione corale libera all’angolo, oltre l’arco, Basile che riporta avanti definitivamente i suoi (69-67 a -1’10”). C’è ancora il tempo per mandare in lunetta per 2 volte Tebaldi da una parte e Cosentino dall’altra; entrambi realizzano solo 1 dei due tiri liberi assegnatili, arrivando a 11” dalla fine sul punteggio di 71 a 68. L’Albano Basket ha l’ultimo possesso e gioca su Porcaro, il quale è chiuso da Tebaldi che commette fallo. Per gli arbitri l’azione fallosa è avvenuta oltre l’arco e su tentativo di tiro. Il giocatore rossoblu realizza solo i primi due tiri e sul rimbalzo dell’ultimo la Nova fa sua la palla e la partita.

Sergio Basile

Vai alle foto della partita

Vai allo scout della partita

 

 


Social

Comunicazioni