I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

Serie D: La Nova Basket vince ancora

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/30-01-2017/serie-nova-basket-vince-ancora-600.jpg

Roma Nord 2012 57: Pica 8, Turturro (K), Ambrosi 17, Testa 12, Di Foggia, Tiddi 2, Zaia 5, De Mattia 9, Mangioni, Iannucci 2, Formica n.e, Barni 2. All. Ubertini
Nova Basket Ciampino 77: Vento, Giachè 13, Basile 2, Sciaudone, Martucci 18, Gori 8, Pistorio 5, Tshisol 6, Pichini 4, Vallario 1, Tebaldi 20, Angelini. All. Dragone. A.all. Fantini-Mazzoni
La Nova Basket Ciampino vince con merito ed autorevolezza la trasferta sul campo della Roma Nord 2012, terza in classifica, e conferma la propria candidatura al primo posto del girone C della fase di qualificazione del campionato di serie D. La Nova vista al Pala Rinaldi è stata una buona squadra. Dopo aver giocato molto bene il primo quarto (17-23), si è complicata la vita abbassando notevolmente il ritmo di gioco e favorendo il ritorno dei padroni di casa (32-28 al riposo lungo). I quali, rinfrancati, hanno tenuto testa anche per tutta la terza frazione di gioco (49-54), cedendo nettamente nell’ultima. Nei 10 minuti finali la maggiore velocità e tenuta fisica ospite hanno consentito di chiudere bene in difesa e costruire azioni anche pregevoli, infliggendo un perentorio parziale di 20 a 0 che ha riportato alla memoria il 16 a 0 con il quale si chiuse l’incontro d’andata. Non ci sono grosse sorprese nelle due formazioni e, alla palla a 2, coach Dragone schiera Basile, Gori, Martucci, Pistorio e Tebaldi. Come anticipato, è subito una buona Nova che fa girare bene la palla. L’attacco è molto mobile, gli amaranto giocano di squadra e cercano sempre il giocatore meglio posizionato al tiro (10 punti di Martucci). In difesa, però, concedono troppo, lasciando facili tiri dalla distanza a Testa ed Ambrosi. Così, complice anche qualche libero sbagliato, i castellani non riescono a capitalizzare la propria supremazia con un adeguato vantaggio, che negli ultimi 2 minuti passa dalla doppia cifra al + 6 del primo intervallo. All’avvio del 2° quarto gli ospiti non segnano più; per i primi 2 punti di Giaché bisognerà aspettare oltre 4 minuti (21-25). La formazione amaranto in campo è cambiata molto e stenta a costruire, sopravvivendo ai liberi (3 su 6). Ne approfitta la Roma Nord che con due canestri di De Mattia e la seconda tripla di Ambrosi pareggia i conti a 28, quando mancano 24” al riposo lungo. Sul possesso avversario gli arbitri rilevano un’infrazione di passi di partenza a Pistorio, al quale poco prima era stato annullato un canestro in penetrazione per la stessa infrazione, assai dubbiosa. Il giocatore allontana il pallone con il piede, punito con un tecnico, e successivamente è espulso per proteste. Ambrosi non sbaglia dalla lunetta e poi approfitta del lunghissimo secondo di gioco rimanente, per portare avanti i suoi di 4 punti. Nella ripresa la Nova appare da subito determinata, ma i padroni di casa hanno riacquistato fiducia e rispondono colpo su colpo. Al pari di Gori su assist di Tebaldi (34-34 dopo 2’ 30”) risponde Pica sempre da oltre l’arco (saranno 8 le triple realizzate), ma la squadra amaranto in campo ha un altro spirito rispetto a quella del 2° quarto e con buone azioni di Basile, Martucci e del trascinatore Tebaldi, che realizza per 2 volte dopo aver rubato palla, si porta a +7 (37-44) oltre la metà della frazione. Ma in poco più di 1 minuto Roma Nord riequilibra l’incontro con 2 triple, ancora di Pica e Testa, intervallate da uno dei 2 liberi concessi a Zata per un fallo subito. Ed è ancora un tiro dalla lunga distanza di quest’ultimo che, a 2’ 50” dall’ultimo riposo, regala l’ultimo momentaneo vantaggio ai padroni di casa (47-44). Gli amaranto giocano bene in avanti e sono pericolosi in ogni azione, costringendo la difesa avversaria al fallo. Gori-Giaché segnano il definitivo sorpasso (47-48), dopo neanche 1 minuto, mentre ancora Giachè e Martucci portano la squadra in vantaggio di 5 punti all’ultimo intervallo. La Nova sembra poter essere in grado di prendere in mano le redini dell’incontro, anche se dopo 50” dell’ultima frazione è ancora una tripla di De Mattia a rimettere in discussione le sorti dell’incontro. La squadra castellana non si scoraggia e continua nel proprio gioco fatto di intercettazioni difensive e veloci proiezioni. Gli amaranto arrivano sul pallone sempre prima degli avversari che, in ritardo, commettono falli. La Nova allunga con Giachè, Gori e Tshisol che, su bell’assist di Basile, riporta il vantaggio in doppia cifra dopo 4’ (52-63). Questa volta i padroni di casa non sembrano essere in grado di reagire e quando il tiro dalla lunga distanza non centra il canestro, non riescono ad arrivare in tempo sul rimbalzo; la Nova appare irrefrenabile. A metà frazione il vantaggio è di 15 punti (52-67); a 4’ dal termine coach Dragone dà il via alla meritata passerella per i suoi e alla rotazione di tutti i giocatori a disposizione; a 2’ e 50” dal fischio finale, Ambrosi mette fine al pesante parziale, realizzando il libero del 53-74.

Sergio Basile

Vai allo scout della partita 

 

 


Social