I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE D: LA NOVA SI AGGIUDICA IL TESTA-CODA

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/23-01-2017/serie-nova-aggiudica-testa-coda-600.jpg

Nova Basket Ciampino 58: Vento ne, Basile, Giachè 19, Sciaudone 3, Barcaroli ne, Martucci 9, Migani 2, Gori 10, Pistorio 4, Tshisol 11, Vallario, Angelini. All. Dragone. A.all. Fantini-Mazzoni

ASD Romana 54: Salvioni 7, Lombardi 9, Di Giuseppe 2, Presicce 3, Di Cesare 1, Giovannini, Pierucci 15, Luchetti 3, Rosso 14, Fabiani. All. Gennaccari. A.all. Antonelli

La Nova vince la sua 13^ partita ai danni dell’ASD Romana e rimane in vetta alla classifica. Senza Pichini e Tebaldi, come previsto, e senza l’annunciato debuttante Attianese, per motivi burocratici, anche questa volta il Ciampino ha dovuto faticare più del previsto. Sicuramente merito anche della squadra romana che, a dispetto della classifica, è scesa al Palatarquini senza alcun timore reverenziale. I bianco blu dell’ASD Romana hanno giocato con alta intensità difensiva ed agonismo per tutti i 40 minuti di gara, aggredendo il portatore di palla, lasciando poco tempo per le decisioni e sporcando ogni azione avversaria. Dal suo canto la squadra di casa non ha sfoggiato la migliore delle proprie prestazioni, come evidenziano i 58 punti realizzati, il più basso punteggio stagionale. Gli amaranto sono riusciti a giocare poco di squadra, a volte la manovra è stata lenta e prevedibile, ma soprattutto sono apparsi meno in condizione, facendosi anticipare più volte e battere facile nell’uno contro uno difensivo. Ciò nonostante i padroni di casa hanno condotto per quasi tutto l’incontro, sotto solo al 7’ del 1° quarto (10-11), chiuso poi in vantaggio di 6 punti (17-11). Nei due quarti successivi il vantaggio resta intorno ai due possessi pieni, passando per il 31 a 23, a 2 minuti dal riposo lungo, e raggiungendo la doppia cifra (37-27) dopo 4 minuti della ripresa. Bene tra le fila della Nova Giachè e Tshisol, così come Pierucci e Lombardi tra gli ospiti. Con l’aumentare dei minuti e dello svantaggio, la pressione della Romana si fa più asfissiante e se da una parte porta a commettere maggiori falli, dall’altra riesce a creare qualche problema al gioco della Nova. Si va quindi all’ultimo riposo con il punteggio di 44 a 38 e, nonostante la Nova riesca a fronteggiare il press alto portato dai ragazzi di coach Gennaccari, 51-43 a -6’, 2 minuti dopo il divario è di soli 2 punti, 52-50. Giachè viene mandato in lunetta per 3 volte consecutive, dopo altrettanti falli, e realizza 4 dei canestri a disposizione, intervallati dapprima da un canestro di Lombardi e poi seguiti da due liberi dello stesso giocatore romano, per il momentaneo 56 -54 a 1’ e 30” dal termine. Dopo 2 possessi sprecati da entrambe le squadre, che si copiano successivamente anche dalla lunetta, la squadra ospite ha in mano, a 26” dalla sirena finale, la possibilità di cambiare le sorti dell’incontro. La palla è ben giocata, ma prima Pierucci e poi Presicce sbagliano da sotto un facile appoggio a canestro. Mancano solo 4 secondi al termine e agli ospiti non rimane che far ancora fallo e sperare, ma Giachè, questa volta, realizza entrambi i tiri. 

 

Sergio Basile

 

Vai allo scout della partita 

 


Social

Comunicazioni