I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE D: QUANTA FATICA

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/16-01-2017/serie-quanta-fatica-600.jpg

A.P.D. Palocco 70: Fabiani 24, Ricca n.e., Fossile 5, Camilli n.e., De Felici 6, Zicoschi 5, Losanno 10, Zaccagnini 15, Guglielmetti 5, Riga. All. Carradore. A.all. Marchetti

Nova Basket Ciampino 76: Giachè, Basile 6, Sciaudone 2, Barcaroli n.e., Martucci 16, Gori 4, Pistorio 21, Tshisol 6, Pichini 4, Vallario, Tebaldi 17, Angelini. All. Dragone. A.all. Fantini-Mazzoni

La Nova supera l’ostacolo Palocco, ma è stato molto più difficile del previsto. Eppure gli amaranto, partiti in sordina (6-6 dopo 4 minuti), erano riusciti ad imporre il loro ritmo alla gara sul finire del 1° quarto, portando in doppia cifra il proprio vantaggio dopo 4 minuti della seconda frazione. Poi, però, la Nova non è stata in grado di chiudere anzi tempo l’incontro, consentendo agli avversari di ricucire lo strappo e giocarsi la posta in palio nell’ultimo minuto di partita (70-72), ove ha prevalso la maggiore esperienza e lucidità. E, per la Nova, l’indicazione più positiva di questa partita è, probabilmente, proprio la capacità dimostrata di saper gestire al meglio gli ultimi momenti di una partita che si era fatta assai complicata, indispensabile per coltivare ambizioni. Alla palla a due il Palocco si presenta senza Faina, mentre la Nova fa registrare il rientro di Pistorio, dopo 5 giornate. La Nova parte con Basile, Gori, Martucci, Tebaldi e Vallario, ma i primi 4 punti sono targati Zaccagnini e Fabiani, tra i migliori dei padroni di casa. Basile dà la carica ai suoi con un gioco da 3; gli amaranto prendono a giocare, ma sbagliano troppo al tiro ed in difesa non sono ineccepibili. Così dopo 7’ gli arancioni sono avanti di 3 lunghezze (13-10), prima che un parziale di 8-0, con 5 punti di Tebaldi, non concretizzi finalmente il buon gioco degli ospiti. La Nova appare determinata e prende il comando della gara chiudendo il 1° quarto in vantaggio (20-23) ed incrementandolo ulteriormente, con belle giocate, nei primi 3 minuti di quello successivo, portandolo per due volte in doppia cifra, con Pistorio prima e Martucci dopo (22-32). Le rotazioni, però, non danno continuità come in altre occasioni e il gioco ospite perde d’intensità. Il Palocco, così, riesce ad arginare più facilmente l’attacco amaranto, rosicchiando punti con Zaccagnini e Fossile ed andando al riposo lungo sotto di soli 4 punti (33-37). Alla ripresa del gioco 2 liberi di Fossile avvicinano ancor di più le due formazioni. La Nova non riesce più a trovare il ritmo dei minuti centrali del 1° tempo e la sua manovra risulta piuttosto statica e prevedibile. Nel Palocco bene Fabiani e dopo 4’ le squadre sono in parità (42-42). Sul 46-46 la Nova si scuote e con buone giocate finalizzate da Tshisol, Tebaldi e Pistorio prova ad allungare (49-55), ma si va all’ultimo riposo sul punteggio di 53-56. L’intervallo non porta grosse novità. La Nova non riesce a staccarsi per più di un possesso pieno, complice anche qualche dubbiosa decisione arbitrale che costa un tecnico a coach Dragone ed uno alla panchina. In occasione di quest’ultimo il Palocco mette la testa avanti quando mancano poco meno di 7’ al termine (63-62), ma subito dopo Martucci ruba palla e lancia a canestro Tebaldi per il nuovo sorpasso. Al 6° della frazione, Gori commette il suo 5° fallo e Losanno riporta avanti i suoi dalla lunetta (68-67). Anche in questo caso il possesso successivo vede la Nova nuovamente avanti con un canestro di Pistorio che si ripete poco dopo da oltre l’arco, al termine di un attacco ben costruito (68-72). Solo qualche secondo e l’ottimo Fabiani accorcia ancora per i suoi (70-72). La tensione in campo è molto alta, così entrambe le squadre non riescono a realizzare facili canestri nei 2 successivi possessi. A 40” dal termine la Nova, questa volta, difende bene costringendo il Palocco a perdere palla sul fondo. Gli amaranto giocano su Pistorio che subisce fallo e realizza dalla lunetta a -23”. La cosa si ripete nei secondi rimanenti ed il 15 amaranto sigla il finale 70-76.

 

Sergio Basile

 

Vai allo scout della partita

 

 


Social

Comunicazioni