I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE D: NOVA, DOVE SEI FINITA?

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/19-03-2016/serie-nova-dove-finita-600.jpg

COLLEFIORITO 68: Presciutti, Pipitone 2, Cireddu, Alicino 8, Orabona 9, Santoro, Della Libera 31, Mestrangelo 2, Cerreoni, Benincasa 11, Telesca 5. All. Trabalza.
NOVA BASKET CIAMPINO 52: Sileo, Calvani 7, Basile, Puddu 7, Gori 10, Rinaldi 2, Tabbi 3, Thisol 8, Pichini 4, Vallario 3, Mazzoni 6, Angelini 2. All. Dragone, a. all. Fantini
La Nova perde, come da pronostico, con il Collefiorito, ma ne combina di tutti i colori. Le divise da gioco arrivano in ritardo, limitando il riscaldamento pre-partita; in 3 sbagliano campo e si aggregano a fine 1° quarto; dopo poco più di 7 minuti il tabellone indica 16 a 0 per i padroni di casa; Basile entra al 4’ minuto e alla prima azione si procura un probabile stiramento alla coscia destra. La Nova parte con l’inedito quintetto Sileo, Calvani, Gori, Mazzoni ed Angelini. Il primo quarto dei castellani è davvero imbarazzante: niente gioco, tiri avventurosi, sempre in ritardo sui rimbalzi, porte spalancate in difesa. A nulla serve il time-out chiamato dopo 1’ 30” sul punteggio di 6-0. Il primo canestro arriva da Angelini a poco più di 2 minuti dal primo intervallo, contemporaneamente all’arrivo dei dispersi Tabbi, Tshisol e Vallario che saranno impiegati, giustamente, solo nel 2° tempo, a meno dello scorcio finale della seconda frazione giocata da Vallario. Il 2° quarto comincia con il punteggio di 18 a 4 e la Nova ha una buona reazione, più d’orgoglio e di nervi che di gioco, come sottolinea la presenza dolorante in campo del capitano per quasi tutta la frazione. Il press alto ordinato da coach Dragone porta i suoi frutti ed il Ciampino si riporta a -5 al 17’ sul punteggio di 15 a 20. Prima un tecnico all’allenatore ospite e poi 2 triple consecutive riportano però il divario sulla doppia cifra all’intervallo lungo (27-17). Il 2° tempo si apre con un canestro di Vallario, ma non si ha neanche il tempo di rallegrarsene che Della Libera segna 8 punti consecutivi, di cui 6 da oltre l’arco, smorzando le velleità degli ospiti. Gli amaranto giocano il resto della partita con volontà, unica nota positiva della trasferta, ma è troppo poco per pensare di cambiare le sorti dell’incontro. A 4 minuti dal termine i castellani riescono anche ad abbattere la doppia cifra di svantaggio (57-48), arrivata anche a -20. Il Collefiorito però ha ben saldo il controllo del gioco e, dopo 2 tecnici rimediati da Mazzoni e Tshisol, infligge un parziale di 9-0, di cui 7 punti dalla lunetta, e ristabilisce le distanze di sicurezza, fino alla meritata vittoria finale. E’ evidente che nella Nova si è inceppato qualcosa. La squadra di oggi è irriconoscibile rispetto a quella ammirata nel girone d’andata. La prestazione di ieri, in particolare, non può essere giustificata con le sole assenze. Le riflessioni fatte in settimana, dopo la sconfitta con Roma Nord 2011, non sono state sufficienti o non hanno riguardato le vere cause di questa situazione. Occorrerebbe approfondire maggiormente e trovare delle soluzioni, con il coinvolgimento dei giocatori, anche con interventi straordinari e fuori dalla routine, ma serve fare in fretta per non rovinare una stagione che solo poco più di un mese fa sarebbe stata da incorniciare.

Sergio Basile

VAI ALLO SCOUT DELLA PARTITA


Social

Comunicazioni