I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE D: SORPRENDENTE NOVA!!!!

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/31-01-2016/serie-sorprendente-nova-600.jpg

ROMA NORD 2012 83 (d2ts): Corda 10, Ambrosi L. 12, Ambrosi M. 27, Testa , Caretta 7, Tiddi 10, De Mattia 9, Zarfati 4, Monda 2, Iannucci 2. All. Ubertini
NOVA BASKET CIAMPINO 87 (d2ts): Sileo 16, Calvani 6, Giachè 6, Puddu, Barcaroli, Martucci 26, Gori 1, Tshisol 10, Pichini 5, Vallario 12, Mazzoni 5, Angelini. All. Dragone, a. all. Fantini
La Nova Basket Ciampino vince, per una maggiore freschezza nel finale, la 5^ partita consecutiva, espugnando il PalaRinaldi del Roma Nord 2012, dopo una gara combattutissima e conclusasi dopo 2 tempi supplementari. Importantissimo passo avanti degli amaranto verso la salvezza. I castellani scendono a Roma senza timore e partono subito bene (2-10), nonostante lo 0 su 5 dal campo dell’avvio. Coach Dragone schiera Sileo, Giachè, Martucci, Gori e Vallario. Azzeccatissimo il debutto nel quintetto iniziale di quest’ultimo, determinante nel primo quarto (10 punti) a finalizzare veloci transizioni. I padroni di casa, dopo un time-out, prendono le misure e si portano al primo riposo sotto di soli 3 punti. I castellani costruiscono bene, ma sono molto imprecisi, ed i romani, guidati dai due Ambrosi, continuano la rimonta chiudendo dapprima il 1° tempo avanti per 34 a 30, ribaltando a loro favore un facile appoggio in contropiede sprecato dagli ospiti nel finale, e raggiungendo successivamente il massimo vantaggio (51-38) a 3’ minuti dall’ultimo intervallo, complice una difesa amaranto poco accorta e molle. Nel successivo time-out coach Dragone striglia i suoi, prende in controllo diretto lo schieramento difensivo e le cose cambiano. La difesa più solida infonde maggiore fiducia anche nelle azioni di attacco e con un parziale di 8 a 0 (2 triple di Martucci e canestro di Calvani) i castellani si rifanno sotto e chiudono il 3° quarto a -5 (56-51). E’ sicuramente un’altra Nova: dalla prima tripla Martucci realizzerà altri 19 punti, Sileo 7 consecutivi a cavallo tra il 3° e 4° quarto, ma sono soprattutto i giovani Pichini, Calvani e Tshisol a farsi trovare pronti e a distinguersi, chi in difesa e chi in fase offensiva. A 2’ e 30” dalla fine gli amaranto completano la rimonta ritornando al comando con una tripla di Martucci (66-67), che si ripete subito dopo per il +4. Sembra fatta, ma Ambrosi M. accorcia da oltre l’arco per il 69-70 a 50” dalla fine e dopo un possesso sprecato a testa, i padroni di casa optano per il fallo sistematico su Martucci che fa 1 su 2 dalla lunetta (69 a 71) a 18” dal termine. Gli ospiti sentono già la vittoria vicina e, come non dovrebbe accadere, si distraggono, concedendo un ultimo tiro dall’arco a De Mattia che riporta in vantaggio i biancoverdi quando mancano 5”. Sulla successiva rimessa e forte del bonus a proprio favore, Martucci cerca il canestro in penetrazione, rimediando altri due tiri liberi; ne realizza solo 1, prolungando così l’incontro. Il primo supplementare si apre con la Nova che sbaglia ben 4 tiri liberi consecutivi, intervallati però da un altro centro casalingo dalla lunga distanza, questa volta di Corda, per il +3, incrementato ulteriormente da un successivo 1 su 2 ai liberi di Ambrosi M. (76-72). I castellani però stanno bene e prima con una tripla di Mazzoni e poi con Martucci sono nuovamente in testa quando mancano 26”. Roma Nord sfrutta bene il possesso e ribalta il vantaggio a 7” dalla fine. Qui si ripete quanto già visto al termine del tempo regolamentare e Martucci decide che bisogna continuare ancora a giocare (78-78). Anche l’ultimo supplementare si mantiene in equilibrio, con le due squadre che si rincorrono con il minimo scarto nel punteggio che a 1’ 30” dalla fine è ancora in parità (83-83). Le formazioni sono stanche e decimate dai falli (in 5 non termineranno la partita, di cui 4 dei padroni di casa), ma la Nova appare più lucida ed è bravo Tshisol a realizzare per 2 volte consecutive dopo altrettanti rimbalzi offensivi, per lo strappo finale (83-87). Ci sarebbe anche la possibilità di incrementare ulteriormente il divario, ma Mazzoni non realizza i due tiri liberi assegnatigli. Esulta la Nova che vede avvicinarsi la meta della salvezza.

Sergio Basile

VAI ALLO SCOUT DELLA PARTITA

VAI AI VIDEO DELLA PARTITA 


Social