I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SERIE D: SUICIDIO NOVA!!

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/13-12-2015/serie-suicidio-nova-600.jpg

BASKET CAVESE 93 68: Pasquali 12, Bona Matteo 18, Leoni 22, Magistri n.e., Capotorto 8, La Civita 3, Bona Mattia n.e., Velluti, Paladini, Chialastri 5. All. Caldarelli, a. all. Bielli.
NOVA BASKET CIAMPINO 65: Sileo 4, Giachè 22, Sciaudone 5, Basile 6, Martucci 14, Gori 8, Lauri 2, Thisol 2, Pichini 2, Vallario, Mazzoni, Angelini. All. Dragone, a. all. Fantini.
Brutta sconfitta della rappresentativa di serie D della Nova, non tanto nel punteggio, ma per come è maturata. La Nova gioca meno bene delle ultime uscite, ma da metà del 2° quarto, grazie anche a qualche individualità, prende la testa del punteggio, concludendo il 1° tempo in vantaggio di 8 punti ed iniziando l’ultima frazione di gioco avanti di 15 (38-53). Negli ultimi 10 minuti i padroni di casa, fors’anche motivati da una doppia espulsione di coach Cardarelli e Chialastri avvenuta nel 3° minitempo, giocano con grande carattere, pressano a tutto campo e vanno al tiro con precisione. Gli amaranto subiscono il gioco avversario e non riescono a gestire, anzi vanno in affanno mentale, perdendo lucidità sia in attacco che in difesa, e subiscono un parziale di tempo di 30 a 12 che li condanna alla sconfitta. La Nova parte con il solito quartetto (Sileo, Sciaudone, Martucci e Gori), questa volta completato da Lauri, ma sono i padroni di casa a rompere il ghiaccio con 5 punti di Leoni. I castellani prendono le misure e si fanno sotto con Sileo, Martucci e Sciaudone che riequilibrano l’incontro fino ai primi minuti del 2° quarto. I bianco blu giocano meglio, ma sono imprecisi in fase d’attacco, mentre la Nova sembra troppo compassata e costringe coach Dragone ad un accalorato time-out al 3° minuto del secondo minitempo, con il punteggio di 15-17. Due consecutivi giochi da 3 di Basile, con il primo che strappa applausi anche al pubblico di casa, consentono alla Nova un minimo vantaggio, incrementato ulteriormente da una bella azione in transizione finalizzata da Pichini e due canestri di Giachè, il secondo da oltre l’arco (20-27). E’ la migliore Nova. La Cavese però argina gli avversari prima con Leoni e poi con Chialastri, servito sotto canestro direttamente dalla difesa. I padroni di casa sembrano soffrire l’assenza dal campo di Bona Matteo, in panchina per 3 falli, ed il suo rientro, con tiro da 3 sul ferro, non serve comunque ad arrestare gli amaranto che sempre con Giachè e Martucci si portano all’intervallo lungo con il punteggio di 25 a 33. Il 2° tempo riprende con due folate consecutive di Giachè che allunga ancor più il divario tra le due squadre. La Nova sembra in grado di controllare la partita mantenendo sempre un vantaggio intorno alla doppia cifra. A meno di 3 minuti dall’ultimo intervallo, sul punteggio di 36 a 46, la panchina di casa protesta per una presunta infrazione di Thisol non rilevata dagli arbitri. Le proteste sono molto veementi e costano l’espulsione a Chialastri e a coach Cardarelli, per il terzo tecnico alla panchina. La Cavese accusa il colpo realizzando, da lì fino all’ultimo riposo, solo altri 2 punti, ma gli amaranto, nonostante coach Dragone li esorti, non ne sanno approfittare, chiudendo, comunque, la 3^ frazione con 15 punti di vantaggio. A quel punto ci si aspettava un epilogo scontato, con la Nova ad incrementare ancora un altro po’ il vantaggio per vivere in tranquillità le ultime giocate, invece la Cavese dà prova di grande carattere, trascinata da Leoni e Bona Matteo. Pressa a tutto campo, gioca veloce e, soprattutto, sbaglia pochissimo al tiro, mettendo a segno quasi quanto realizzato nei precedenti 3 quarti. Dall’altra parte la Nova, probabilmente già con la testa sotto la doccia, non reagisce e più il divario si accorcia, più perde la bussola; difende male ed in attacco stenta a far girare la palla con fluidità. La squadra appare sfilacciata e quasi rassegnata al finale che comincia a concretizzarsi a 1’30 dal termine, quando Leoni realizza i due tiri liberi del sorpasso (62-61). A 40” dalla sirena (64-61), Martucci subisce fallo mentre tira da oltre l’arco e riaccende qualche speranza ospite, realizzando 2 dei 3 liberi assegnatigli. Nella successiva bagarre del fallo sistematico, Capotorto mette a segno tutti e 4 i tiri liberi a sua disposizione, intervallati, sul 66 a 63, da un canestro con potenziale gioco da 3 di Giachè, ma il presunto fallo non è rilevato dal duo in grigio. Arbitri che hanno dato l’impressione di aver modificato il proprio metro di valutazione nello scorcio finale dell’incontro.
Sergio Basile

VAI ALLO SCOUT DELLA PARTITA

VAI AI VIDEO DELLA PARTITA


Social

Comunicazioni

Per ordinare il Kit Abbigliamento Sportivo

cliccare sul logo