I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

SECONDO PRONOSTICO VINCE SABOTINO, MA...

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/22-11-2015/secondo-pronostico-vince-sabotino-600.jpg

NOVA BASKET CIAMPINO 61: Sileo 6, Calvani 2, Giachè 10, Sciaudone 8, Basile 5, Martucci 12, Gori 10, Lauri, Thisol 2, Pichini 2, Mazzoni 4, Angelini,. All. Dragone, a. all. Fantini
CFD SABOTINO BASKET ASD 71: Donato 3, Lupoli 14, Santoro, Nardin 18, Diglio 3, Zen 7, Pericolo 1, Guerrini 13, Cassandra, Massimi 4, Parise 8, Costa. All. Guratti.
Nella 7^ giornata di campionato della serie D laziale, il Sabotino Basket batte la Nova Basket Ciampino per 71 a 61. Pronostico rispettato, quindi, ma i castellani hanno giocato una discreta partita. La Nova, infatti, si è aggiudicata il primo quarto per 23 a 21, subendo nel secondo un parziale di 14 a 0 che ne ha condizionato il prosieguo. Nel secondo tempo i padroni di casa, prese le misure alla difesa pontina, si sono rifatti sotto, portandosi per ben 3 volte a soli 2 possessi, ma gli ospiti sono stati bravi a reagire in ogni occasione, vincendo con merito la loro settima partita consecutiva. Un’altra sconfitta di misura, al di là del punteggio finale, per la formazione guidata da coach Dragone, a testimonianza di un girone molto competitivo in cui la differenza tra le squadre è molto labile. Difficile per chiunque, non a conoscenza dei fatti, dire che tra le due squadre viste ieri al Palatarquini ci siano ben 12 punti di differenza in classifica. La Nova, comunque sia, perde la sua quinta partita e vede la sua posizione ulteriormente complicarsi, anche in virtù della concomitante vittoria del Pegaso sul Basket Academy, attendendo, inoltre, quelle che saranno le decisioni sull’incontro sospeso tra Colleferro e Collefiorito. Eppure anche questa volta la squadra castellana aveva cominciato bene, affrontando la più quotata avversaria a viso aperto, senza timori, rispondendo colpo su colpo con belle giocate in attacco, ma ponendo poca attenzione alla fase difensiva. Sarà questo, in finale, l’elemento determinante della partita, più che la difesa a zona attuata dalla squadra ospite per 3 dei 4 quarti dell’incontro. Ben 10 tiri dall’arco messi a segno dai pontini, con la Nova ad uomo, contro i 6 dei padroni di casa. Coach Dragone affida la partenza a Sileo, Giachè, Sciaudone, Martucci e Gori. Come detto, la palla gira veloce e da entrambe le parti vanno a segno tutti, ad eccezione dei due play che invece amministrano il gioco. All’inizio del 2° quarto i biancoverdi si presentano con la difesa a zona. Per i primi tre minuti le cose rimangono immutate con la Nova che continua a mantenere un lieve vantaggio seppure con un tiro in extremis di Pichini sulla sirena dei 24” (27-26). Da lì sei palle perse consecutivamente dalla Nova e qualche leggerezza difensiva portano gli ospiti ad andare a segno per 3 volte consecutive da oltre l’arco con Nardini, Diglio e Donato (27-35), allungare con un gioco da tre di Lupoli e due tiri liberi ancora di Nardin (27-40; parziale 0-14). Gli ospiti raggiungono il massimo vantaggio quando mancano 2 minuti al riposo lungo con un’altra tripla di Nardin, dopo un’ennesima parla persa, preceduta da un canestro di Calvani per gli amaranto (29-43). Gli ospiti sembrano rifiatare e gli amaranto ne approfittano accorciando con Mazzoni, Gori ed una bomba di Sciaudone (35-44). Alla ripresa dei giochi, la Nova sembra aver mantenuto una marcia in più e dopo 3 minuti si porta sul 41 a 46 con canestri di Sileo, Giachè e Gori, ma subito dopo è proprio questi che viene richiamato in panchina per aver commesso il suo 4° fallo personale. Il Sabotino reagisce e va a segno con Lupoli da 3 e poi per due volte con Parise. Ma la Nova è tenace e sul punteggio di 45 a 59, mette a segno 3 triple consecutive con Basile, Mazzoni e, all’inizio dell’ultimo minitempo, con Martucci, riducendo nuovamente lo svantaggio a 5 lunghezze. Anche in questo caso i borghigiani reagiscono con determinazione imponendo un minibreak di 7 a 0 per un più tranquillo +12 a proprio favore (54-66). Ma la Nova proprio non ci sta a perdere e ricambia il minibreak con Sileo e Giachè che riportano gli amaranto a 5 lunghezze quando manca 1’30” al termine. Al successivo possesso Massimi mette solo 1 dei 2 tiri liberi assegnatigli, ma gli fa seguito un’altra tripla di Guerrini (61-70) che di fatto, a 50” dalla sirena finale, spegne definitivamente le residue speranze dei padroni di casa.

LO SCOUT DELLA PARTITA

GUARDA I VIDEO DELLA PARTITA


Social

Comunicazioni