I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

PARTITA VERA CON IL MONTEROTONDO

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/04-10-2015/partita-vera-monterotondo-600.jpg

La rappresentativa di serie D della Nova ha affrontato venerdi', in amichevole a Monterotondo, la squadra locale di Promozione della Virtus Basket, confermando i progressi fatti nelle ultime due settimane e già visti nella passata gara con il Velletri. Di fatto azzerato il divario di forma che era emerso al Palatarquini, quando gli amaranto avevano ospitato gli stessi eretini, subendo le loro veloci transizioni e concedendo troppo da oltre l’arco. La disputa, giocata su 5 mini tempi di 10 minuti ciascuno, ha visto infatti un sostanziale equilibrio tra le squadre fino all’inizio del quarto minitempo, quando, sul punteggio di 46 pari, un break di 7 a 0 ha consentito ai padroni di casa di prendere definitivamente la testa della competizione e chiudere 58 a 52 al 40° (64 a 62 il punteggio finale). Partiti molto bene, i nostri hanno però trovato di fronte una squadra molto più motivata e vogliosa di vincere, come testimoniano i sonori incitamenti con cui la panchina ha sottolineato ogni propria segnatura e l’urlo di saluto finale a centrocampo. Esempio obbligatoriamente da seguire quando ci saranno in palio i due punti e servirà una squadra che si aiuta di più, compatta ed unita per tutti i 40 minuti. Infatti i nostri, assenti Siano e gli under Barcaroli, Calvani, Fernandez e Thisol, per il concomitante allenamento della squadra di categoria, hanno difettato in continuità, alternando fasi di buon gioco a momenti in cui sono apparsi sfilacciati, con movimenti non sincroni. Certamente questo è in parte imputabile alle frequenti rotazioni che coach Dragone è costretto a fare per dare a tutti la possibilità di allenarsi, data la nota carenza, ma potrebbe essere un errore limitarsi a questa considerazione. Comunque, quantunque conclusasi con una sconfitta, la prova di ieri si inserisce positivamente nel percorso di crescita verso l’11 ottobre e fa ben sperare per il futuro, esistendo ampi margini di miglioramento in potenzialità non ancora completamente espresse.


Social

Comunicazioni