I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie.
Cookie Policy   -   OK

L'AMICHEVOLE AL PALOCCO

http://www.novabasketciampino.it/immagini_articoli/14-09-2015/amichevole-palocco-600.jpg

Si è chiuso con il punteggio di 51 a 67 a favore degli ospiti il quarto quarto dell’amichevole disputata ieri al Palatarquini tra la squadra di serie D della Nova Basket Ciampino e quella dell’APD Palocco. In realtà lo spirito dell’incontro ha consentito lo svolgimento di ulteriori 10 minuti di gioco che hanno comunque lasciato sostanzialmente invariato il divario tra le due compagini. Assenti Gori e Sciaudone, coach Dragone ha alternato in campo tutto il roster a disposizione per una partita che, al di là del risultato, è risultata assai proficua, consentendo, tra l’altro, di tastare il presumibile livello del prossimo campionato. Infatti, la passata stagione il Palocco ha disputato il campionato di serie D, classificandosi a metà classifica nella fase di qualificazione. Che gli amaranto potessero essere ancora sottotono, dopo appena cinque sedute di allenamento, lo avevamo già anticipato in fase di presentazione dell’incontro e ne hanno dato evidenza i cambi richiesti dal campo già nel corso del primo quarto. Il punteggio è stato sempre condotto dai romani con un rassicurante vantaggio in doppia cifra dal secondo. La differenza nel punteggio, comunque, l’ha fatta la difesa. Troppo leggera quella di casa che ha concesso tantissimi tiri da oltre l’arco ai ragazzi di coach Prosperi, i quali, con i piedi ben piantati a terra e con un metro di spazio dall’avversario, hanno dimostrato di essere assai precisi al tiro. Buona, tra i padroni di casa, la gara di Thsisol (97’) che ha mostrato avere più gamba, in questo momento, dei compagni di squadra. Interessante la prestazione sottocanestro di Angelini che offre la possibilità di ulteriori scelte di gioco rispetto allo scorso anno, anche con difesa schierata a zona, come ha fatto il Palocco nel quinto minitempo. Il ragazzo, come noto, è stato fermo per alcuni anni, ma riacquistando sicurezza e determinazione, potrebbe risultare una carta vincente. Importante per Lauri e Sileo aver rotto il ghiaccio. Certo non si parla di emozione, sia per l’esperienza dei due atleti che per la posta in palio, però sapere di essere guardati con più attenzione rispetto ai compagni di squadra, già noti, qualche pensiero in più lo genera e, in effetti, i due hanno trovato maggiore naturalezza nel gioco e nei movimenti con il trascorrere dei minuti. Domani, martedì, si riprende.


Social